Pubblicato da: maria rosa orrù | 26 febbraio 2010

Insulti e silenzio

Oggi non è stata una giornata da ricordare. Dopo aver subito diverse offese da parte di un certo Arneo, noto a tutti come Iro, ci siamo picchiati davanti a tutti i Proci; fortuna che non era molto forte: l’ho sconfitto con un solo pugno ben piazzato sotto l’ orecchio. Poco dopo l’ho portato fuori e gli ho detto che da quel momento il suo compito sarebbe stato quello di fare il guardiano ai cani e ai porci.

Ancora nessuno sa chi sono io, poiché ho ancora le sembianze di un vagabondo. Per questo sono stato costretto a restare impassibile e a non reagire, prima sotto gli insulti di Melanzio, poi allo sgabello che mi ha lanciato Eurimaco. Per fortuna Telemaco ha appena fatto rientrare tornare tutti nelle loro abitazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: